Superetta XI “Prototipo” CGE/RCA – Restauro

Questa che ho ricevuto è una CGE Superetta XI realizzata su licenza RCA, il modello particolare è un prototipo realizzato nel 1932 e rispetto la Superetta ufficiale commercializzata nel 1933 differisce nel circuito e nelle utilizzate, in particolare monta una coppia di “47” invece che le 2A5 e la demodulazione è affidata ad una “56” polarizzata ad alta impedenza invece che la “55” del modello ufficiale. Il circuito differisce parecchio dal modello ufficiale nella sezione di che è concepito per generare una tensione negativa necessaria per polarizzare le griglie delle 47.

dscn6240

Purtroppo la è stata pasticciata e ha subito modifiche sia in tempi arcaici che in tempi più contemporanei.

dscn6241

dscn6242

Si è tentanto di alimentare la radio dopo riparazioni sommarie e sbrigative consistenti nel cambiare qualche filo logoro con spezzoni di cavo elettrico da impianti, preservando il resto dell’originalità del circuito comprese tutte le resistenze fuori tolleranza e i condensatori marci in totale dispersione ottenendo così la distruzione del di alimentazione e della . Anche una delle due 47 risultava esaurita ma magari lo era già.

dscn6243

Il mobile versava in cattive condizioni, sporco, macchiato, graffiato e pieno di tarli.

dscn6244

dscn6245

Il trasformatore è stato smontato e riavvolto ex-novo.

dscn6356

dscn6363

dscn6364

Ho dovuto poi fare lunghe ricerche per trovare uno su cui basarmi per la ricostruzione, sono riuscito a trovare lo schema di un’alta “consoletta” non documentata che però pareva essere almeno nella parte di alimentazione uguale a questa e l’ho usata per la ricostruzione. Il vecchio condensatore multiplo è stato completamente scollegato e le sue sezioni rimpiazzate da condensatori moderni, diverse resistenze sono state sostituite perchè completamente fuori di valore.

Entrambe le MF avevano problemi e sono state smontate e riparate.

dscn6399

dscn6407

La bobina di aereo presentava il primario interrotto, ho dovuto sbobinarla e riavvolgerla a mano, ovviamente non mi era possibile fare un’ a nido d’ape, però visto il risultato è ugualmente funzionante.

dscn6400

dscn6401

dscn6403

Dopo aver risolto qualche falso contatto ancora presente e verificato il circuito in condizioni di bassa alimentazione l’ho portato a piena tensione e ho provveduto alla taratura delle MF e dell’oscillatore locale e del resto delle regolazioni presenti.

Sul telaio ho montato 2 vecchi condensatori a vitone, di recupero, assolutamente non funzionanti e scollegati a rimpiazzare “esteticamente” gli originali che erano stati tolti in tempi arcaici per essere sostituiti con i 2 scatolini “microfarad” che si vedono nelle prime foto.

dscn6404

dscn6405

dscn6408

Il mobile è stato completamente restaurato, mancano solo le manopole che sono a casa del proprietario.

dscn6409

dscn6411

dscn6412

Eccola in funzione

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments