SB Proxima – Single Ended 6550/KT66/EL34 Triode Connected – Prototipo

Prototipo: questo amplificatore non è in vendita.

Ciao Stefano

Proxima, che esperienza !!!
Ho ascoltato questo ampli a casa tua quando era ancora “in prova”, e già mi era piaciuto tanto. L’ampli si presenta in uno stile molto molto gradevole, almeno per me e molto ben fatto. Collegato al tuo impianto, quindi un contesto controllato, la sorpresa e stata immensa. Già dal primo minuto di accensione, raro per un quello che esce dai diffusori è tanta roba, la tridimensionalità è pazzesca, così come la stereofonia, ma soprattutto, questo ampli è molto rivelatore, porta all’attenzione quei particolari della registrazione che solitamente solo stando attento riesci a percepire, anche mentre mandavo messaggi ad un amico, alzovo la testa e mi chiedevo da dove saltavano fuori certe note. Qualsiasi genere musicale viene riprodotto magnificamente e non ti viene mai la voglia di cambiare disco perché ti stanca. La potenza, di targa non altissima me è appagante, non ho trovato il clipping, se non facendo sanguinare le orecchie. Altra cosa che trovo interessante è la possibilità di poter cambiare tipo di , poter giocare rende sempre le persone felici. Non mi dilungo ulteriormente, dico solo Proxima è una delle tue migliori creazioni.
Cristian.

Questo che vi presento è l’ultimo apparecchio realizzato di mia iniziativa cui il progetto doveva essere presentato su una nota rivista del settore con cui però non ho trovato un’accordo ma un vero attrito di vedute tantè che ho rinunciato alla pubblicazione di tale progetto e loro hanno commissionato un progetto, sulla falsa riga del mio, fatto da un’altra persona (che afferma che non si possono pilotare in A2 usando altre valvole come driver, ma sia necessario per forza ricorrere a transistor e mosfet… si vede che non conosce la 6H30…). Peggio per loro, me lo godo e non sanno cosa si sono perso le loro orecchie.

Comunque avevo voglia di fare un circuito diverso dal solito e sperimentare qualcosa di nuovo ho quindi derivato dal progetto del tulipa un single ended che può montare con minime modifiche / 6CA7 / KT66 / KT77 / KT88 e 6550. La particolarità di questo circuito sta nel fatto che le finali sono connesse a e accoppiate DC (senza condensatore) al loro driver, una 6H30pi, e quindi pilotate in modo misto A1 e A2 con una polarizzazione a bias fisso. Il pilotaggio in griglia positiva permette di raggiungere a triodo circa la stessa potenza che si avrebbe dalla connessione pentodo, permettendomi di sfruttare la bassa resistenza interna della valvola connessa a triodo per raggiungere un certo fattore di “target” usando il minimo tasso di controreazione. La contro reazione utilizzata è di tipo locale: il secondario del di uscita è posto sotto al catodo della stessa sommata a un’ulteriore minima controreazione locale tra anodo della finale e il catodo dello stadio di ingresso. Voglio comunque sottolineare che il circuito è ottimizzato per EL34 e compatibili e sebbene possa montare KT88 non ne riesce a sfruttare le potenzialità, come qualsiasi amplificatore che possa montare indistintamente EL34 e KT88 del resto… Non è mia consuetudine fare queste cose di solito, era un qualcosa di più che avevo pensato per la pubblicazione in edicola, certamente in un’altra ottica avrei realizzato una variante del circuito ottimizzata per KT88.

Le valvole montate sull’apparecchio sono una coppia di 5751 NOS (versioni speciali delle ECC83), la sopra citata 6H30Pi e una coppia di preziose 6550 General Electric NOS. Tutti i condensatori sul segnale sono polipropilene selezionati, e gli elettrolitici delle alimentazioni sono bypassati anche loro con polipropilene selezionati. Nella pare superiore del piano sono presenti 2 trimmer per la regolazione del bias e 2 strumenti a lancetta in stile vintage che indicano la regolazione del bias, nella foto qui sotto invece si vede il cablaggio del circuito. Come la maggior parte dei miei prototipi è montato su un telaio in legno, in questo caso noce finito a gomma lacca e pannelli di alluminio.

La potenza che l’amplificatore raggiunge è di 7watt RMS qualsiasi tipo di valvola finale si monti, se avessi fatto una variante specifica per KT88 avrei avuto probabilmente circa 9 watt. Lo smorzamento raggiunge fattore 5,5, mentre la è di 30Hz / 80khz -1dB e 20Hz / 110khz -3dB fino alla massima potenza, qui sotto il grafico:

Qui sotto la risposta alle quadre, 100Hz

A 1khz

E 10khz

La armonica totale si attesta allo 0,2% a 1watt 1khz e allo 0,21% a 10khz, ecco i grafici:

L’esperienza di ascolto è esaltante, la gamma bassa è potente e veloce, diffusori frenati e secchi con le percussioni realistiche ed energiche mentre la gamma media e alta è limpidissima, brillante, ricca di dettaglio e grana, apertura stereofonica emozionante. L’ascolto risulta godibile con tutti i generi musicali dal rock ai cori, come buona regola per qualcosa che sia realmente definibile HiFi di alto livello.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments