Tempi di consegna e condizioni generali

Modalità di ritiro per le riparazioni

Visto i grossi problemi di sovraccarico avuti negli ultimi 2 anni con le consegne degli oggetti riparati che si sono protratte per tempi biblici dal 2020 SB-LAB adotterà un nuovo modus operandi: invece di ritirare tutto subito e ammucchiare cose su cose ho deciso di mettere in attesa tutte le richieste dei clienti, in una coda virtuale, sarò poi io man mano a contattare le persone in ordine cronologico per concordare il ritiro di 2 o 3 apparecchi per volta (radio / amplificatori) e non farò altri ritiri fino a quando non avrò terminato quelli precedenti, in questo modo eviterò problemi di ingolfamento e persone che premono per avere il loro apparecchio. La prenotazione virtuale non è vincolante, nel senso che io metterò da parte le varie richieste che mi arriveranno e se il cliente al momento del suo turno avrà cambiato idea o risolto in altra maniera verrà semplicemente cestinato e lascerà il turno a quello dopo di lui. Purtroppo io sono uno solo e non devo ammucchiare più lavoro di quello che riescono fisicamente a svolgere. Non do tempi precisi con scadenze per compleanni e festività natalizie.

Apparecchiature irreparabili

Può capitare talvolta di rendersi conto che un’apparecchio è irreparabile, per vari motivi, dopo che lo si è smontato, se non è un problema lo rimonto e lo restituisco così comè a titolo gratuito ma capita a volte che certi apparecchi siano parecchio complessi (vedi certi amplificatori valvolari) e richiedono ore per essere rimontati. Siccome il cliente potrebbe poi gettarli via o venderli come pezzi di ricambio è inutile che io perda tempo a rimontare il tutto, quindi saranno riconsegnati smontati sempre a titolo gratuito. Qual’ora il cliente rivoglia l’apparecchio montato dovrà pagare tutte il tempo impiegato per farlo, inoltre se il cliente avrà fatto pressioni per riparare qualcosa che avevo già informato di aver valutato come irriparabile (mi sono capitate insistenze e pressioni per cercare di rimettere in sesto rottami di vario tipo) ma alla fine mi trovassi costretto ad abortire il lavoro perchè per i troppi problemi il cliente dovrà pagare tutta la mano d’opera, il costo di eventuali pezzi acquistati o fabbricati (trasformatori e ricambi vari) e avrà comunque indietro un’apparecchio non funzionante o smontato.

Per chi cambia idea

Se avete un’apparecchio in attesa di essere riparato potete richiedere la restituzione “as is” nella condizioni in cui l’ho ricevuto (compresi danni eventualmente causati dai corrieri durante la prima spedizione) in qualsiasi momento pagando solo le spese per la spedizione di ritorno, se l’apparecchio è già in corso di riparazione dovrete attendere il termine del lavoro oppure accettare la restituzione di un’apparecchio incompleto e non più in condizioni originali oltre a pagare il costo delle ore di mano d’opera perse e di tutti i materiali impiegati compresi quelli di eventuali trasformatori che siano stati commissionati per la riparazione anche se non ancora montati sull’apparecchio.

Trasformatori: Avvolgimento e Riavvolgimento

L’avvolgimento di nuovi trasformatori da zero e il riavvolgimento di trasformatori guasti può richiedere da 4/5giorni a 2 settimane in base al carico di lavoro. Se ci fossero problematiche che allungano i tempi di attesa (riguardo i riavvolgimenti) sarete contattati per email o telefonicamente.

Ritiri

Non ho problemi a tenere da parte apparecchi fino a quando non trovo il tempo di ripararli, ho tante cose da fare, ma una volta pronti ho necessità di liberare il posto e quindi che gli apparecchi pronti fossero ritirati il prima possibile.

Restauri “impediti”

Talvolta mi è capitato di avere per le mani degli apparecchi (nello specifico dell’esempio degli amplificatori d’epoca) che necessitavano di particolari pezzi di ricambio originali di difficilissima reperibilità (rari) e che nonostante avessi trovato, secondo il parere del cliente costavano troppo. Il cliente pretendeva di aspettare di trovare un pezzo di ricambio originale anni 60 ma al prezzo che giudicava lui consono, essendo questa una pretesa in quanto nessuno ti regalerà mai pezzi rari e che quando si restaura è necessario essere elastici mi riservo di abortire quei lavori che, a mio giudizio, rischiano (per qualsiasi motivo di forza maggiore) di restare sospesi e incompiuti per un tempo infinito. In questi casi richiederò di poter consegnare l’oggetto incompleto e il compenso per il tempo perso.